Come le aziende B2B possono automatizzare il follow-up e la chiusura delle vendite

Masterclass sull'automazione delle vendite: Terza parte

La metropolitana autonoma di Suwon, in Corea del Sud, è stata inaugurata con una vetrata frontale. Questa è una lunga esposizione mentre si attraversa il tunnel.
Fotografo: Matteo Schwartz | Fonte: Unsplash

Non è difficile capire perché si voglia automatizzare il follow-up delle vendite. La maggior parte delle vendite B2B richiede più di qualche follow-up per chiudere un accordo. Molti di questi sono del tipo "Ha avuto modo di guardare il nostro prodotto?" in cui ci si impegna in un tira e molla apparentemente infinito fino a quando finalmente si riesce a programmare una semplice telefonata. A nostro avviso, questo sembra più un lavoro per un robot che per un essere umano. Per noi non è certo una parte piacevole del processo di vendita e siamo certi che anche voi la pensate così.

Ma se ci fosse un altro modo? Se poteste semplicemente concentrare tutte le vostre energie sui clienti piuttosto che dedicarle a questo lavoro noioso? Abbiamo la soluzione che state cercando.

Questo post è la terza parte di una nuova serie di Masterclass su come automatizzare le vendite. L'automazione delle vendite vi farà risparmiare un sacco di tempo e vi permetterà di concludere più affari. Ecco perché abbiamo creato questa serie completa, che vi guida attraverso tutti i diversi aspetti delle vendite che possono essere automatizzati e vi spiega come farlo.

- Jeroen Corthout, cofondatore di Salesflare, un CRM di vendita facile da usare per le piccole aziende B2B

In questo articolo vi mostreremo come automatizzare il follow-up e la chiusura delle vendite senza annegare in un mare di compiti banali.

 

1. Automatizzare le e-mail di follow-up delle vendite

Avete inviato una prima e-mail a un gruppo di potenziali clienti nella prima settimana e ora è arrivato il momento di seguire tutti i clienti in base al loro coinvolgimento nel messaggio. Iniziate quindi ad aprire una per una le e-mail inviate, verificate la risposta e copiate un'e-mail di follow-up, personalizzando il saluto per ognuno.

Sembra un'operazione lunga e noiosa, vero?

Ecco perché dovreste automatizzare l'outreach fin dalla prima interazione. E non solo, dovreste automatizzare anche il follow-up delle vendite!

 

Automatizzare l'e-mail iniziale

Salesflare vi offre una visione unica di tutti i prospect e vi consente di automatizzare l'invio dell'e-mail iniziale. È possibile inviare il messaggio all'intera pipeline di potenziali clienti in una sola volta, utilizzando il pulsante funzione e-mail di massa.

Tutto ciò che dovete fare è cliccare sull'avatar di un contatto per accedere alla modalità di invio e premere invio! La vostra prima e-mail - semplificata!

Salesflare schermata animata che mostra come automatizzare il follow-up delle vendite automatizzando l'invio di informazioni sulle vendite
Salesflarenella creazione di una campagna e-mail.

Salesflare e tiene traccia di quando e come i vostri potenziali clienti si impegnano digitalmente con le vostre e-mail.

Hanno aperto l'e-mail? Hanno visitato il vostro sito web? Quali pagine sono riuscite a catturare il loro interesse? La piattaforma riunisce tutte le preziose informazioni di monitoraggio in una dashboard per ogni prospect.

Utilizzando questi dati, il sistema evidenzia le opportunità e propone le azioni necessarie sotto forma di notifiche in tempo reale. In questo modo è facile seguire i potenziali clienti in modo informato e tempestivo.

 

Impostazione di follow-up attivati

In alternativa, è possibile impostare dei follow-up attivati. Si tratta di e-mail inviate automaticamente quando il potenziale cliente soddisfa determinati criteri o raggiunge una certa fase del ciclo di vendita.

Ad esempio, non appena un potenziale cliente ha cliccato su un link che avete inviato, potete inviargli il follow-up successivo. Se un altro ha prenotato direttamente una demo con voi dalla prima e-mail, potete inviargli un'e-mail automatica per programmare la demo.

Una schermata animata che mostra come automatizzare il follow-up delle vendite utilizzando le campagne e-mail attivate di Salesflare
Salesflaredella creazione di una campagna e-mail per un evento scatenante

Siete pronti a impostare le e-mail automatiche in Salesflare? Ecco una guida completa passo-passo.

Pro tip: assicuratevi di leggere The Subtle Art Of Following Up With Automation.

 

2. Utilizzare uno strumento di programmazione delle riunioni

Un potenziale cliente ha risposto alla vostra e-mail e si trova in una fase in cui è necessario prenotare un incontro. In genere si vuole dare loro la flessibilità di scegliere il giorno e l'ora che più gli aggradano. Quindi gli inviate un'e-mail.

L'interlocutore risponde con alcune proposte di orario, ma nessuna di quelle proposte si adatta ai vostri impegni. Quindi rispondete con un'altra e-mail chiedendo un'altra proposta di incontro e così via.

Questo va avanti per giorni.

Per evitare questo problema, utilizzate uno strumento di pianificazione delle riunioni come Calendly o Youcanbookme.

È sufficiente comunicare allo strumento le vostre preferenze di disponibilità e poi condividere il link con il potenziale cliente via e-mail. Il cliente può scegliere l'orario e l'evento che preferisce, e l'evento viene automaticamente aggiunto al suo calendario.

Ora è possibile fissare una riunione di vendita in pochi clic.

Per esempio, ecco come appare quando si vuole prenotare un incontro con il nostro cofondatore Jeroen attraverso Youcanbookme:

follow-up delle vendite - fissare un incontro

 

3. Inviare le proposte online

Dopo aver condotto una riunione di vendita di successo, si desidera naturalmente inviare una proposta. Quindi si allega rapidamente un PDF e lo si invia al potenziale cliente.

Se si tratta di un cliente che di solito è sempre in movimento o ha un'agenda molto fitta, è molto probabile che guardi la vostra proposta sul telefono. Per leggere attentamente i dettagli, dovranno ingrandire e rimpicciolire il PDF.

Immaginatevi in questa situazione. Probabilmente anche voi vorreste rimandare il compito a più tardi. Inoltre, in qualità di mittente, non avete idea se la proposta sia stata ricevuta, quindi continuate a sollecitare il vostro interlocutore per ottenere la sua firma.

In casi come questi, gli strumenti di proposta online possono essere di grande aiuto.

Con strumenti intelligenti come Better Proposals, potete creare proposte di grande impatto in pochi minuti. È sufficiente personalizzare un modello dal loro marketplace o crearne uno da soli, su misura per la vostra azienda. Utilizzate i colori della vostra azienda, aggiungete il vostro logo, includete una firma digitale e il gioco è fatto!

proposte online di follow-up delle vendite

È inoltre possibile monitorare chi legge quali pagine della proposta e per quanto tempo. In seguito, il destinatario può firmare la proposta ed effettuare un pagamento anticipato in pochi clic, riducendo il numero di follow-up di vendita necessari.

E già che parliamo di firme...

 

4. Firmare i contratti per via elettronica

Uno strumento di proposta spesso consente di firmare documenti. Ma quando si gestisce un'azienda, ci sono molti altri contratti da firmare o far firmare.

Immaginate di dover stampare all'infinito questi contratti, firmarli, scannerizzarli e poi inviarli via e-mail ai vostri potenziali clienti. O peggio ancora: inviarli per posta tradizionale. L'intero processo non è solo fastidioso, ma finisce anche per rubarvi troppo tempo.

Quindi, invece di sottoporvi a questo processo estenuante, iniziate a utilizzare le firme per completare gli accordi in modo digitale.

Esistono soluzioni come DocuSign, Jotform Sign, PandaDoc, SignNow, HelloSign e altre ancora che rendono questa operazione molto semplice. È possibile creare una firma digitale o persino importare la propria firma fisica nel programma.

Una volta configurato, potete accedere, firmare e inviare documenti importanti da qualsiasi luogo e ovunque. Nessun ritardo!

 

Conclusione: Automatizzare il follow-up delle vendite per aumentare l'efficienza

Se automatizzate il follow-up e la chiusura delle vendite, riuscite ad aggiungere tempo alla vostra giornata. Tempo che potete dedicare a cercare di capire meglio i vostri potenziali clienti, a fare più networking o a intrattenere più conversazioni con il vostro mercato di riferimento.

Ma soprattutto, utilizzando strumenti intelligenti durante l'intero processo, si evita che i potenziali clienti sfuggano al controllo.

Se seguite questi passaggi per automatizzare il follow-up e la chiusura delle vendite, avrete la libertà di concentrarvi su ciò che conta davvero!

Avete bisogno di un rapido riepilogo? Leggete la seconda parte della Sales Automation Masterclass: Come le aziende B2B possono automatizzare le vendite. Inoltre, non dimenticate di sintonizzarvi la prossima settimana per la quarta parte della nostra Sales Automation Masterclass: Come le aziende B2B possono automatizzare i dati dei clienti.

Speriamo che questo post vi sia piaciuto. Se vi è piaciuto, spargete la voce!

👉 Potete seguire @salesflare su Twitter, Facebook e LinkedIn.

Vanhishikha Bhargava